Comunicato stampa

In arrivo i Cinesi per gli alberi a terra. Scarzanella: “Preoccupati. Serve un dialogo tra istituzioni e aziende”


  • Data: 25/3/2019

“Si è parlato di massicci acquisti da parte dei cinesi delle piante schiantate dopo la tempesta Vaia, sottolineando la positività di questo intervento in quanto le grandi imprese cinesi potrebbero risolvere il problema degli schianti senza alterare il mercato del legno nazionale. Porto la preoccupazione degli artigiani della filiera del legno bellunese che vorrebbero comprendere maggiormente chi sono questi possibili nuovi nostri interlocutori”.
Sono le parole di commento della presidente di Confartigianato Belluno, Claudia Scarzanella, in merito alle dichiarazioni da parte del direttore della sezione agroforestale di Veneto Agricoltura Giustino Mezzalira, avvenute al margine del convegno promosso da PEFC Italia a Longarone Fiere lo scorso 21 marzo.
“Vediamo favorevolmente l’arrivo di nuovi investitori sul territorio - continua la presidente Scarzanella - ma riteniamo sia doveroso che questo avvenga nel rispetto dell’equilibrio economico della realtà locale. La tempesta Vaia deve essere un punto di partenza per la costruzione di un dialogo trasversale tra istituzioni pubbliche e aziende, altrimenti ne usciremo sconfitti. Confido che il tema sia posto all’attenzione dei rappresentanti delle istituzioni, in modo che si possa avviare un dialogo di confronto proficuo per la nostra provincia”.
Il direttore Michele Basso interviene con questa riflessione: “Tutto ciò si inserisce in un quadro internazionale e in coincidenza con la visita in Italia del Presidente cinese Xi Jinping che ha incontrato il Presidente della Repubblica Mattarella per discutere degli accordi Italia - Cina. I container carichi di merci cinesi che arrivano in Italia nei porti di Genova e Trieste e che una volta svuotati potrebbero venir riempiti di materie prime tra cui il legno schiantato, apre una prospettiva nuova. Le imprese del territorio, anche attraverso la nostra Associazione, devono essere consapevoli di ciò che sta accadendo. La tempesta Vaia ha aperto il mercato del legno provinciale ad un nuovo mercato globale che deve essere conosciuto e assolutamente monitorato. È fondamentale che processi così complessi per la loro dimensione globale, siano oggetto di confronto e discussione affinché possiamo essere consapevoli di quanto potrebbero influenzare il nostro futuro”.

Torna all'archivio comunicati





Il Sistema Associativo

  • Caaf Confartigianato
  • CRGA
  • Confartigianato Servizi
  • Feinar
  • Inapa