Comunicato stampa

OPEN art WEEK: porte aperte delle imprese artigiane a giovani e docenti delle scuole superiori

Iniziativa dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Belluno dal 25 al 29 novembre


  • Data: 22/11/2019

Sono una quindicina le aziende di Confartigianato Belluno che partecipano alla settimana di porte aperte, che il gruppo Giovani Imprenditori di Confartigianato Belluno promuove dal 25 al 29 novembre p.v. L’iniziativa si chiama OPEN art WEEK e i Giovani Imprenditori l’hanno pensata per far conoscere le piccole imprese e quelle artigiane agli studenti e ai docenti delle scuole superiori della provincia di Belluno.
“Con questa iniziativa - spiega il presidente dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Belluno, Martino Fullin - auspichiamo di rafforzare le relazioni con i docenti e con gli studenti per superare quel gap di interesse verso le aziende di minori dimensioni rispetto all’attenzione rivolta a grande industria”. “Aprire le nostre porte - continua Fullin - significa far conoscere le numerose realtà di minori dimensioni che in provincia offrono occupazione e assicurano capacità di reddito diffusa sul territorio ed ecosostenibilità. Nel solo artigianato in provincia di Belluno operano infatti oltre 4.800 imprese artigiane, di cui 1.200 sottoforma di società e che, come fissa la legge, possono arrivare ad avere anche una ventina di dipendenti”.
Benché aziende definite “di minori dimensioni”, le imprese artigiane sono luoghi in cui il lavoratore trova modo di formarsi e di crescere partecipando allo sviluppo dell’azienda, mentre può soddisfare interessanti stimoli personali per una crescita professionale e quindi per la propria carriera.
“Credo necessario sottolineare - prosegue il presidente Fullin - che all’interno delle nostre aziende si fa ricerca, si fa innovazione, si impiegano impianti e macchinari tecnologicamente avanzati. Investimenti grazie a industria 4.0 sono all’ordine del giorno anche in queste aziende, al pari della digitalizzazione. Se così non fosse, non potremmo essere competitivi e portare i nostri prodotti sui mercati esteri. Sono proprio queste caratteristiche che vogliamo far conoscere ai giovani della provincia e ai loro insegnanti per un’oggettiva considerazione delle opportunità che noi piccoli imprenditori riusciamo a proporre”.
“Sosteniamo questa iniziativa del nostro gruppo Giovani – dichiara la presidente di Confartigianato Belluno, Claudia Scarzanella - come modalità concreta sia per dare un futuro alle nostre imprese che faticano a trovare collaboratori, sia per evidenziare l’esistenza di opportunità di occupazione. Deve farsi largo un’immagine nuova dell’artigianato - prosegue Scarzanella - che è insieme tradizione e innovazione dove possono collocarsi figure professionali specializzate e con titoli di studio elevati. Ed è proprio dai giovani e dalla scuola che bisogna partire per avviare questo cambiamento culturale”.

Torna all'archivio comunicati





Il Sistema Associativo

  • Caaf Confartigianato
  • CRGA
  • Confartigianato Servizi
  • Feinar
  • Inapa