“Bonus fiere”, ammessi anche i costi relativi alle attività promozionali. Domande dal 9 settembre

Condividi articolo:

È stato emanato il Decreto 4 agosto 2022 del Ministero dello Sviluppo economico (pubblicato in G.U. che – in attuazione dell’art. 25-bis del Decreto “Aiuti” (D.L. 17 maggio 2022, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 15 luglio 2022, n. 91) – stabilisce: 1. le modalità e i termini di rilascio del “Buono fiere”, che consiste nel rimborso delle spese e dei relativi investimenti sostenuti dalle imprese per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali organizzate in Italia; 2. le procedure di recupero delle somme riconosciute nei casi di utilizzo illegittimo dell’agevolazione. In particolare:

 

“BUONO FIERE”: DOMANDE DAL 9 SETTEMBRE 2022
SOGGETTI AMMESSI Imprese con sede in Italia.
AGEVOLAZIONE È prevista la concessione di un contributo a fondo perduto, nella misura massima di 10.000 euro, pari al 50% delle spese sostenute dalle imprese che partecipano a fiere internazionali organizzate sul territorio italiano nel periodo che va dal 16 luglio al 31 dicembre 2022.
FIERE Si deve trattare di eventi inseriti nel calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle Regioni.
DOMANDA Il “Buono fiere”:

·          può riguardare la partecipazione a una o più manifestazioni fieristiche;

·          può essere chiesto una sola volta da ciascun soggetto beneficiario.

SPESE AMMISSIBILI Sono ammesse le seguenti tipologie di costi:

·          affitto degli spazi espositivi, quote per servizi assicurativi e altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione fieristica;

·          allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di progettazione e di realizzazione dello spazio espositivo, nonché all’esecuzione di allacciamenti ai pubblici servizi;

·          pulizia dello spazio espositivo;

·          trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente in occasione della partecipazione alle fiere, compresi gli oneri assicurativi e costi simili connessi;

·          servizi di facchinaggio o trasporto interno nell’ambito dello spazio fie- ristico;

·          servizi di stoccaggio dei materiali necessari e dei prodotti esposti;

·          noleggio di impianti audiovisivi e di attrezzature e strumentazioni va- rie;

·          impiego di hostess, steward e interpreti a supporto del personale aziendale;

·          servizi di catering per la fornitura di buffet all’interno dello spazio;

·          attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione alla fiera;

·          realizzazione di brochure di presentazione, poster, cartelloni, flyer, ca- taloghi, listini, video o altri contenuti multimediali, connessi alla parte- cipazione alla manifestazione fieristica.

SPESE ESCLUSE Non sono ammesse le spese relative ad imposte e tasse. L’IVA è ammessa solo se indetraibile.
TERMINI Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 9 settembre 2022 e fino al 30 novembre 2022. Già a partire dalle ore 10.00 del 7 settembre, sarà possibile effettuare le verifiche relative al possesso dei requisiti tecnici e delle autorizzazioni richieste.

Attenzione

Il “Buono Fiere” sarà riconosciuto sulla base dell’ordine temporale di presentazione delle domande

RISORSE STANZIATE 34 milioni di euro.

 

Per info:
Sirio Dal Farra – Ufficio fiscale
Numero: 0437/933230
E-mail: fiscale@confartigianatobelluno.eu

Cerca articoli

Ultimi articoli

Categorie
Archivi
Hai bisogno di aiuto o hai un dubbio?

Se desideri più informazioni o vuoi richiedere una consulenza, scrivici o chiamaci.

CONTATTACI

Articoli Correlati

Convenzioni 2024: EOLO

Tra le Convenzioni a disposizione degli associati, imprese e persone, vi ricordiamo che è sempre disponibile la Convenzione con EOLO, azienda leader nel campo della

Leggi Tutto »