Confartigianato al Giro, a Longarone arriva “Fai un giro di maestria”

giro d'italia, confartigianato, artigianato, laboratori bambini

Condividi articolo:

Comunicato stampa n. 12/2023 del 12 maggio

 

Due giorni di artigianato per promuovere lavoro e know-how bellunese durante la corsa rosa

 

Manca pochissimo al passaggio nel Bellunese del Giro d’Italia 2023. E la macchina organizzativa si è messa in moto, con Confartigianato pronta a mostrare il meglio del “saper fare” bellunese. A Longarone Fiere, infatti, verranno organizzati laboratori per i più piccoli, in un villaggio, a due passi dalla partenza del tappone delle Tre Cime, che metterà insieme la passione per il ciclismo e la capacità degli artigiani. L’obiettivo è promuovere le bellezze paesaggistiche al grande pubblico che segue il Giro e contemporaneamente avvicinare i ragazzi ai mestieri tipici dell’artigianato.

 

Il progetto si chiama “Fai un Giro di maestria con l’artigianato”. E caratterizzerà sia il giorno della tappa Longarone-Tre Cime (venerdì 26 maggio) sia il giorno successivo. Saranno due giornate di laboratori rivolti ai ragazzi dai 7 ai 14 anni, per far vedere loro come si lavora l’argilla, come si può riutilizzare il legno, ma anche cucito, pasticceria e tecniche per YouTuber.

 

«Il 26 maggio ingresso per le scuole di Longarone e Ponte, il giorno dopo per tutti – spiega la presidente di Confartigianato Belluno Claudia Scarzanella -. “Fai un giro di maestria” è un progetto che vede la collaborazione della Camera di Commercio e vuole avvicinare i ragazzi al mondo dell’artigianato. Vogliamo far vedere cosa significano alcuni mestieri, come si può lavorare con le mani e con la creatività».

 

Alcuni artigiani metteranno a disposizione il loro tempo e le loro competenze, per mostrare a bambini e ragazzi le lavorazioni tipiche. In pratica, l’artigianato si mostrerà in maniera giocosa, attraverso laboratori che renderanno protagonisti proprio i bambini e i ragazzi.

 

Ci sarà un laboratorio di argilla con Maria Giovanna Zannini (titolare della ditta “Creta e fuoco” a Valle di Cadore), durante il quale i partecipanti saranno condotti alla moderazione della creta. Chi ha qualche passione per l’arte e la scultura potrà provare con Mauro Lampo (Bottega Veneta delle arti) qualche esempio pratico di lavorazione del legno.

 

I golosi si troveranno a loro agio nello stand di Cristiano Gaggion, pasticcere esperto che farà provare un laboratorio di pasticceria. E Federica Vieceli (“Palmira creazioni”) spiegherà come praticare il “refashion” attraverso il taglio e cucito. Infine, laboratorio di video per YouTuber con Marco Recalchi (“Ikona film”).

 

Venerdì 26 maggio i laboratori saranno riservati dalle scuole (a partire dalle 9 al mattino, e alle 14 al pomeriggio). Sabato 27 invece ingresso libero 14-15.30 e 16-17.30.

 

Per informazioni e iscrizioni: segreteria@confartigianatobelluno.eu

Cerca articoli

Ultimi articoli

Categorie
Archivi
Hai bisogno di aiuto o hai un dubbio?

Se desideri più informazioni o vuoi richiedere una consulenza, scrivici o chiamaci.

CONTATTACI

Articoli Correlati

PATRONATO INAPA 2024

Da oltre 50 anni, il Patronato INAPA assicura consulenza e assistenza in materia previdenziale e pensionistica per tutti i cittadini, dagli artigiani ai commercianti, dai coltivatori diretti ai liberi professionisti,

Leggi Tutto »
CONVENZIONI 2024: SCF

È confermata anche per l’anno 2024 la Convenzione con SCF, grazie alla quale le imprese associate a Confartigianato usufruiscono di una riduzione del 15% sulle

Leggi Tutto »