Ravvedimento operoso speciale alla cassa entro il 31 marzo

Condividi articolo:

All’interno del c.d. pacchetto della “tregua fiscale”, il ravvedimento operoso speciale giunge alla prima scadenza del 31 marzo 2023.

 

Ai sensi del comma 175 dell’art. 1, Legge n. 197/2022, la regolarizzazione si perfeziona con il versamento di quanto dovuto o della prima rata entro il 31 marzo 2023 e con la rimozione delle irregolarità od omissioni.

 

Le violazioni possono essere regolarizzate attraverso il pagamento:

 

  • dell’imposta;
  • degli interessi dovuti;
  • delle sanzioni, in misura ridotta a 1/18 del minimo edittale previsto ex lege.

 

Il versamento delle somme dovute può essere effettuato in 8 rate trimestrali di pari importo con scadenza della prima rata fissata al 31 marzo 2023. Sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi nella misura del 2% annuo.

 

Va ricordato che non sono definibili con il ravvedimento speciale le violazioni formali e tutte le violazioni rilevabili ai sensi degli artt. 36-bis e 54-bis. Sono esclusi dal ravvedimento operoso speciale anche gli omessi versamenti per i quali non risultano ancora emesse le comunicazioni ex artt. 36-bis e 54-bis.

 

Ad esempio, le comunicazioni ricevute nel corso del 2023, riferite alle annualità 2017/2018 ed i cui termini di decadenza non sono ancora spirati in virtù delle proroghe intervenute con la normativa emergenziale, non sono sanabili con ravvedimento speciale. Queste non sono contemplate in nessuna delle previsioni di cui al comma 153 ss. della Legge n. 197/2022. Vi è l’esclusione dal ravvedimento speciale di tutte le situazioni ricadenti nell’attività di liquidazione delle dichiarazioni.

 

Rientrano in tale ravvedimento le violazioni diverse da quelle definibili ai sensi dei commi da 153 a 159 riferiti agli avvisi bonari:

 

  • relativi ai periodi d’imposta 2019, 2020 e 2021, anche se recapitati successivamente al 1° dicembre 2023, per i quali non sia ancora scaduto il periodo di 30 giorni previsto per il pagamento con la sanzione ridotta del 10%;
  • il cui pagamento rateale risulta in corso alla suddetta data.

Cerca articoli

Ultimi articoli

Categorie
Archivi
Hai bisogno di aiuto o hai un dubbio?

Se desideri più informazioni o vuoi richiedere una consulenza, scrivici o chiamaci.

CONTATTACI

Articoli Correlati

Convenzioni 2024: EOLO

Tra le Convenzioni a disposizione degli associati, imprese e persone, vi ricordiamo che è sempre disponibile la Convenzione con EOLO, azienda leader nel campo della

Leggi Tutto »