Un concorso promosso da Confartigianato alla 38a Mostra di Feltre

Condividi articolo:

Comunicato stampa n. 27/2024 del 1° luglio

 

Artigianato e architettura

dialogano attraverso il design

 

È stato presentato ed esposto sabato 29 giugno scorso il progetto vincitore del concorso di design co-promosso da Confartigianato Belluno e con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti P. P. C. della Provincia di Belluno, nell’ambito della 38a edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico e Tradizionale della città di Feltre: un concorso che ha come obiettivo l’ideazione di prodotti che valorizzino, proponendo forme e lavorazioni innovative, la commistione tra il legno, la pietra e il ferro battuto valorizzando la lavorazione artigianale. Dopo aver visionato e valutato con cura tutti i progetti in gara, la giuria ha deciso di assegnare il primo posto all’architetto Danilo Santoro.

 

“Questo concorso, ideato dal nostro socio e architetto Orlando Fent della ditta Fent Marmi – commenta la presidente di Confartigianato Imprese Belluno Claudia Scarzanella – è occasione di dialogo tra il mondo dell’artigianato e quello dell’architettura e del design. È altresì un modo per affermare l’eccellenza delle idee progettuali e di qualità, bellezza e autenticità dei relativi manufatti realizzati con i materiali tipici della nostra tradizione locale: ferro legno e pietra”.

 

Il tema proposto per il concorso era la progettazione di una lampada nelle sue due varianti: da tavolo e da terra con corpo illuminante a LED. Il progetto vincitore e tutti gli elaborati dei partecipanti sono stati presentati in un allestimento multimediale nel corso della Mostra. Subito dopo la premiazione del progetto vincitore, Confartigianato Imprese Belluno ha organizzato un evento di confronto e dialogo tra le imprese associate e diversi professionisti del mondo dell’architettura e del design. Un’opportunità per trovare un punto d’incontro e creare nuove opportunità, una presentazione da parte dell’azienda dei propri prodotti e servizi, seguita poi da un momento di confronto e condivisione di idee e opinioni. L’artigianato rappresenta infatti un patrimonio prezioso di conoscenze e abilità tramandate di generazione in generazione e la sinergia tra le diverse competenze permette di creare soluzioni innovative e personalizzate che soddisfano appieno le esigenze dei clienti.

Le relazioni tra artigianato e design/architettura offrono numerosi vantaggi concreti alle aziende coinvolte. Gli artigiani possono beneficiare di un accesso più ampio al mercato e di nuove opportunità di lavoro, mentre i professionisti del design e dell’architettura possono arricchire la loro offerta con prodotti unici e di alta qualità, inoltre, la collaborazione tra questi due settori può favorire la creazione di progetti di maggiore valore aggiunto, incrementando la competitività delle aziende sul mercato.

 

I progetti in gara

 

A) Andrea Pagnussat (Architetto)

 

 

B) Francesco Sernaglia e Alberto Peron (Dottori in design del prodotto industriale)

 

 

C) Danilo Santoro (Architetto) VINCITORE

 

 

D) Iacopo Moretton (Architetto)

 

 

E) Rachele Bonadio (Architetto) e Claudio Ghelardoni (Perito)

 

 

F) Jacopo Niccolò Silvestri (Architetto)

 

 

G) Laura Scapin (Designer)

 

 

H) Stefano  Barp (Architetto)

 

 

I) Matteo Dolpi (Laurea magistrale in architettura degli interni), Viola Mansani (Laurea triennale in design) e Anna Vita Riviello (Laurea triennale in design)

Cerca articoli

Cerca

Ultimi articoli

Categorie
Archivi
Hai bisogno di aiuto o hai un dubbio?

Se desideri più informazioni o vuoi richiedere una consulenza, scrivici o chiamaci.

CONTATTACI

Articoli Correlati

BANDO Stufe 2024

Al fine di contribuire alla riduzione delle emissioni di polveri sottili la Regione del Veneto, con Delibera di Giunta n. 639 del 10.06.2024, stanzia 4 milioni di Euro

Leggi Tutto »