NATALE Cresce spesa per doni a valore artigiano. In provincia di Belluno supererà i 90 milioni

Condividi articolo:

Comunicato stampa n. 36/2023 del 16 dicembre

 

Scarzanella: “Sostenere il locale diventa un ‘affare’ per tutti”

 

“Scegliere prodotti e servizi realizzati da imprese artigiane e piccole imprese locali vuol dire sostenere l’imprenditore e i suoi dipendenti e quindi le loro famiglie”. Ma secondo Claudia Scarzanella, presidente di Confartigianato Imprese Belluno, i vantaggi non finiscono qui. “La scelta contribuisce alla trasmissione della cultura cristallizzata nel sapere artigiano nonché al benessere della comunità, garantendo sia la remunerazione del lavoro e dei fattori produttivi locali che il gettito fiscale necessario per sostenere il sistema di welfare”.

 

Anche quest’anno le festività faranno impennare gli acquisti dei bellunesi che, a dicembre, raggiungerà il valore di 90 milioni. Più del 60% degli acquisti, pari a 55 milioni, saranno dedicati ad alimentari e bevande. È la previsione elaborata da Confartigianato secondo la quale nei consumi natalizi del 2023 spiccheranno quelli che puntano sulla tipicità, sull’identità territoriale, sull’unicità e qualità di prodotti e servizi. Un trend che coinvolge, in provincia di Belluno, 1.260 aziende artigiane con 4.690 addetti che operano in diversi settori, dalle specialità alimentari all’oggettistica, dall’abbigliamento ai prodotti per la casa fino ai giocattoli.

 

Nel settore alimentare, hanno sicuramente un ruolo centrale per l’economia del Natale i prodotti da forno che diventano regalo gradito per chi li riceve e rappresentano un aiuto prezioso per l’economia locale. “In particolare, la qualità di panettone e del pandoro è garantita dall’uso di ottime materie prime. Il resto lo fanno la passione e l’abilità dei panificatori e pasticceri artigianali locali.” afferma Cristiano Gaggion, presidente della federazione Alimentazione di Confartigianato Imprese Belluno.

 

“Una maggiore ricerca di qualità, di su misura, di sostenibilità –afferma Scarzanella-, spiegano la crescente tendenza all’acquisto di prodotti artigiani. Per questo abbiamo rilanciato la campagna social “Acquistiamo locale”: un invito a regalare e a regalarsi doni che esprimono il valore artigiano made in Italy, la nostra cultura imprenditoriale, il gusto per il bello, il buono e il ben fatto dei tanti, diversi territori del nostro Paese. “Acquistiamo locale” è un modo per valorizzare il lavoro delle imprese, è la scelta consapevole, responsabile e sostenibile per rinsaldare il rapporto di fiducia tra imprenditori e cittadini nelle comunità.

 

“I prodotti e i servizi offerti dalle imprese artigiane –conclude la Presidente– sono caratterizzati da una artigianalità basata sul valore del lavoro, sull’ascolto del cliente e sulla personalizzazione del prodotto, a cui si associa l’alta qualità delle materie prime e dei prodotti realizzati. In molte realizzazioni trova una sintesi la cultura secolare della manifattura artistica e della rielaborazione dei materiali. I prodotti e i servizi dell’artigianato sono focalizzati sulla domanda di prossimità, grazie alla profonda conoscenza del mercato del locale da parte degli imprenditori, e a cui si rivolge la consulenza e il supporto ai clienti per installazioni e riparazioni, queste ultime, garanzia di una maggiore circolarità e di una riduzione dei rifiuti”.

Cerca articoli

Ultimi articoli

Categorie
Archivi
Hai bisogno di aiuto o hai un dubbio?

Se desideri più informazioni o vuoi richiedere una consulenza, scrivici o chiamaci.

CONTATTACI

Articoli Correlati

Convenzioni 2024: EOLO

Tra le Convenzioni a disposizione degli associati, imprese e persone, vi ricordiamo che è sempre disponibile la Convenzione con EOLO, azienda leader nel campo della

Leggi Tutto »